LibreOffice 2017-02-28T11:29:46+00:00

Facile

Veloce

Leggero

liberi di essere liberi

LibreOffice è una suite completa per l’ufficio che consente di liberare la creatività e aumentare la produttività. Le funzionalità delle applicazioni e i continui miglioramenti rendono questo software – libero e open source – uno dei migliori sul mercato, con sei moduli indipendenti ma integrati.

La suite mette a disposizione sei applicazioni per la creazione e la gestione dei propri documenti. Writer è lo strumento per elaborare testi, Calc per i fogli di calcolo, Impress per la presentazioni, Draw per la grafica ed i disegni, Base per le basi di dati e Math per realizzare formule matematiche anche molto complesse.

Writer
Calc
Impress
Draw
Math
Base

Perché la Pubblica Amministrazione dovrebbe usare LibreOffice?

Oggi LibreOffice è il prodotto open source di maggior successo, una suite di produttività individuale in grado di agevolare ogni Ente italiano.
Le esigenze di spending review e le nuove normative, come l’articolo 68 del CAD, richiedono sempre più di scegliere soluzioni open source per tutte le funzioni possibili.

Con l’adozione di LibreOffice si avrà a disposizione una suite utilizzabile su tutti i principali sistemi operativi come Microsoft Windows, GNU/Linux ed Apple OS X.

5 motivi per passare
a LibreOffice

5 motivi per restare
in LibreOffice

Perché migrare a LibreOffice

Le esigenze di spending review e le nuove normative, come l’articolo 68 del CAD, richiedono sempre più di scegliere soluzioni Open Source per tutte le funzioni possibili.
Con l’adozione di LibreOffice si avrà a disposizione una suite utilizzabile su tutti i principali sistemi operativi come
Windows, GNU/Linux ed Apple OS X.

È importante ricordare che il passaggio al formato standard ODF, come predefinito per i documenti, è d’aiuto agli enti per creare un archivio di tutte le informazioni garantito contro l’obsolescenza e il vendor lock-in.

Come si sviluppa il progetto di migrazione?

Oggi, Studio Storti è l’unica azienda in Italia a operare secondo le indicazioni di The Document Foundation, adottando i protocolli per la migrazione e la formazione che sintetizzano le best practice basate sulle migliori esperienze italiane e internazionali di migrazione o di adozione di LibreOffice.

Seguire un protocollo di migrazione ed evoluzione consolidato, standardizzato e collaudato negli anni abbatterà la resistenza al cambiamento mentre, l’analisi della situazione pre-migrazione dell’Ente, permetterà d’individuare le corrette funzionalità e metodologie da seguire e condividere nella quotidianità degli utenti.

Assessment
Migrazione
Formazione
Assistenza